L’Agropoli chiude il girone d’andata con l’ardua trasferta contro il Valdiano

Il neo acquisto Bozzi (ph: Carol Violante)

Nonostante la pesante sconfitta in Coppa Italia Dilettanti sul campo della Picciola, l’Agropoli è determinata ad archiviare immediatamente l’incidente di percorso e reagire su uno dei campi più tosti del girone, ovvero quello del Valdiano. Nella vittoria di domenica scorsa contro il Sorrento, la squadra di Mister De Cesare ha messo in mostra tanta qualità rispetto alle giornate precedenti, ciò fa ben sperare in vista del secondo scontro al vertice consecutivo contro il Valdiano. L’Agropoli avrà l’intera rosa disponibile (tranne Pascuccio da tempo infortunato), tuttavia l’allenatore De Cesare, dopo l’espulsione contro il Sorrento, ha ricevuto dal Giudice Sportivo un’ammonizione con diffida. Indipendentemente dal risultato di Domenica, l’Agropoli risulta già essere campione d’inverno ma sarà fondamentale tornare da Casalbuono con un risultato positivo per legittimare il primato e tenere a distanza le rivali. La partita si giocherà Domenica 17 Dicembre ore 14:30 allo stadio di Casalbuono e sarà diretta dal Sig. Carlo Palumbo di Bari coadiuvato dagli assistenti: Gambino di Nocera Inferiore e Romano di Nola.

 

Criscuolo (all. Valdiano)

Il Valdiano è un’ottima squadra la quale, dopo anni passati a lottare per la salvezza, ha deciso di puntare verso l’alto allestendo una rosa di gran valore allenata da un professionista preparato ed esperto come Vincenzo Criscuolo. Attualmente occupa il quarto posto a 25 punti (-5 dalla capolista Agropoli) avendo messo a segno 7 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Con soli 13 gol subiti, il Valdiano dimostra di avere la quarta miglior difesa del campionato, tuttavia non si può dire lo stesso per l’attacco che, con 18 gol fatti, risulta essere solo settimo. Dopo aver perso un calciatore fondamentale come Francesco Vitale, il Valdiano si è comunque mosso sul mercato con l’ingaggio di Ambrogio Sorriso, Salvatore Gallo e Pasquale Siciliano i quali sono andati a rinforzare una squadra già molto competitiva. Altri calciatori temibili per l’Agropoli sono: l’ex Toni Abate, l’attaccante Trimarco e tanti altri calciatori di categoria superiore. Per quanto riguarda l’andamento in campionato, la squadra di Criscuolo ha vinto 1-0 lo scontro diretto contro l’Audax Cervinara per poi perdere quello in casa del Sorrento e pareggiare 1-1 a Castel San Giorgio, per questo motivo è chiaro che contro l’Agropoli venderanno cara la pelle.

Francesco Nettuno

giornalista innamorato di Agropoli e dell'Agropoli

Rispondi