Assegnati ad Agropoli i campionati nazionali under 18 di Atletica. Si terranno dal 21 al 23 giugno 2019

Si è tenuto ieri, a Roma, il consiglio federale della Fidal per discutere l’assegnazione delle sedi dei campionati di categoria Top per il triennio 2019-2021. A sostegno della candidatura di Agropoli, erano presenti Roberto Mutalipassi, assessore alle Politiche economiche e finanziarie del Comune di Agropoli e Angelo Palmieri, presidente dell’Atletica Agropoli. La delegazione è tornata a casa con il bottino pieno, vedendosi assegnare per il 2019 un campionato Top under 18, che riempirà per la seconda volta Agropoli di entusiasmo tricolore. Basti pensare, che solo per quanto riguarda gli atleti, ne arriveranno ad Agropoli circa 3.000. A questi si aggiungeranno dirigenti, tecnici ed accompagnatori. L’evento si terrà sulla pista “Pietro Mennea” dello stadio “Raffaele Guariglia” di Agropoli dal 21 al 23 giugno 2019. La città di Agropoli e l’associazione Atletica Agropoli sono state premiate dopo il successo delle finali Juniores e Promesse che si sono tenute nella capitale del Cilento, con ottimi risultati, a giugno 2018. Ancora non ufficiali le assegnazioni per il biennio 2020-2021, ma si rimane fiduciosi di avere comunque un posto di prestigio nel calendario nazionale delle attività di categoria. «La nostra – spiegano il sindaco Adamo Coppola e l’assessore Roberto Mutalipassi – è sempre più “Città dello Sport”. Dopo la buona riuscita dell’evento 2018, relativo alle finali Juniores e Promesse quando Agropoli era stata elogiata dagli addetti ai lavori della Fidal, dagli atleti e finanche dagli accompagnatori, la Fidal ha voluto premiarci, assegnandoci un altro evento di punta dell’atletica che porterà in città migliaia di atleti. Merito, ovviamente, anche dell’impegno dell’Atletica Agropoli». «Abbiamo strutture sportive – dichiara Giuseppe Cammarota, consigliere delegato allo sport – che fanno invidia anche alle grandi città. E questo ci permette di poter ospitare campionati di respiro nazionale». «È la dimostrazione che il lavoro paga sempre grazie ad uno staff giovane dinamico e competente che è riuscito in tre anni a trasformare un’attività puramente agonistica in un vero e proprio volano per il turismo locale – evidenzia il presidente Angelo Palmieri – Ecco quindi che il grande successo è proprio abbinare l’attività sportiva agonistica professionistica all’attività promozionale turistica, visti i grandi flussi che arriveranno su Agropoli. Fattore che, ovviamente, contribuirà alla crescita economica del nostro territorio».