Agropoli, Esposito in vista del Cervinara: “Si sta avvelenando il clima intorno a una partita”

Ultimo allenamento dell’anno per l’US Agropoli. A margine della seduta pomeridiana abbiamo sentito il mister Esposito. La prima domanda, ovvia, sul bilancio di metà stagione: “E’ un bilancio sicuramente positivo, abbiamo fatto un percorso in crescendo. L’unico rammarico è la finale di Coppa Italia sfumata in quel modo ma per il resto posso fare solo i complimenti ai ragazzi per come si sono impegnati e per come e quanto sono cresciuti da agosto fino a oggi. Credo che da qui in avanti si possa fare ancora qualcosa di più. Questa squadra non dimentichiamo è la più giovane del campionato e affrontare tante partite mantenendo alta la concentrazione con la voglia di emergere e farsi conoscere credo sia l’aspetto più positivo della prima metà di stagione”. L’attenzione è finita poi sul recupero con il Valdiano (data 9 Gennaio), una data che ha scaturito non poche polemiche: “C’è un comitato che decide in base a criteri che non conosco e non voglio nemmeno conoscere. Non mi permetto di giudicare le decisioni. Ho sentito dire però che la gara è stata posticipata più volte, ma questo non è vero. Anche perchè per essere posticipata una gara deve essere prima fissata sul calendario e questo non è mai successo”. Infine il tecnico dei delfini commenta le parole del presidente del Cervinara Joe Ricci, secondo cui l’Agropoli sarebbe favorita dal calendario di Gennaio: Si stanno dicendo tante inesattezze che avvelenano il clima intorno a una partita che dovrà rimanere nell’ambito del rettangolo di gioco. Io preparo la partita in campo e altri aspetti non mi interessano. Per il futuro, invece, non facciamo calcoli mi aspetto solo di continuare a crescere preparando partita dopo partita”.  

Enrico Serrapede

Co-ideatore di AgropoliSportMag, redattore presso Ubitennis e Cronache del Salernitano. Agropolese, chiaramente, marito e padre felice. 

Rispondi