L’Agropoli sfida il Valdiano nel recupero della nona giornata

Dopo l’ennesimo rinvio, l’Agropoli si prepara al recupero della nona giornata del girone d’andata sul campo del Valdiano (Foto: Carol Violante)

Limatola (Ph: Carol Violante)

Dopo l’ulteriore rinvio prima della gara tra Audax Cervinara e Agropoli, la squadra allenata da Esposito ritorna finalmente in campo per il recupero della nona giornata del girone d’andata sul campo del Valdiano. In occasione di questa gara l’allenatore dell’Agropoli non potrà disporre dello squalificato Lumbardu, mentre i restanti calciatori in dubbio col Cervinara sarebbero quasi tutti al 100%. Durante le feste l’Agropoli ha completato la rosa ingaggiando Francesco Pirone, attaccante classe 2000 che ha passato tutta la trafila nelle giovanili del Napoli giocando poi nel Cosenza. Quella di Teggiano sarà una gara molto importante perché potrebbe dare importanti segnali circa la concentrazione di un gruppo che fino alla sosta natalizia ha inanellato ben sei vittorie consecutive (interrotte solo da un’eliminazione dalla Coppa Italia quantomeno dubbia visti i gravi errori arbitrali). La partita si giocherà allo stadio “Vertucci” di Teggiano, fischio di inizio ore 14:30. La partita sarà arbitrata dal sig. Gabriele Totaro di Lecce coadiuvato dagli assistenti Camillo Amarante di Castellammare di Stabia e Angelo Angelillo di Nola.

 

Il Valdiano è una squadra che ha certamente ridotto la qualità

Azione in Valdiano-Battipagliese 3-0 (Ph: ASD Valdiano)

dell’organico rispetto a quello della passata stagione che puntava alla vittoria del campionato o quantomeno ad una buona posizione playoff. Inizialmente allenato dall’allenatore Salvatore Nastri, il Valdiano ha deluso le aspettative trovandosi costretto a cambiare guida tecnica scegliendo Francesco Tudisco per la risalita verso la salvezza. La formazione che disputa le proprie gare interne a Teggiano ha conquistato 13 punti in 15 gare, frutto di 3 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte, tuttavia in alcune delle gare finora disputate il Valdiano ha sicuramente raccolto meno di quanto seminato. La scorsa stagione il Valdiano ha giocato sul sintetico di Casalbuono mentre per questa stagione è tornato a disputare le gare interne allo stadio di Teggiano che potrebbe creare non pochi problemi all’Agropoli dato che è in terra battuta con presenza di ghiaia come abbiamo potuto constatare da diverse immagini. Nonostante la precaria posizione di classifica, la squadra di mister Tudisco è dotata di numerosi buoni calciatori come: Faggiano, Della Femina, Doukouré, Isoldi e soprattutto l’ex beniamino degli agropolesi Raffaele Di Giacomo pronto a dimostrare tutto il suo valore dopo essere stato vicino al ritorno in bianco azzurro. Quella di Teggiano sarà dunque una partita molto ardua per l’Agropoli chiamata ancora una volta a sfatare il tabù dei campi in terra battuta.

Francesco Nettuno

giornalista innamorato di Agropoli e dell'Agropoli

Rispondi