L’Agropoli dice addio ai sogni di gloria

In un nuvoloso pomeriggio di Marzo l’US Agropoli abbandona le speranze della promozione diretta in Serie D. I delfini, dopo una presentazione confusionaria, perdono dal Costa d’Amalfi con il punteggio di zero a uno.

Come detto non è la migliore Agropoli della stagione. Come del resto accade da qualche settimana. Esposito schiera un inedito 3-4-3 che però purtroppo troppo spesso si trasforma in una difesa a cinque tenendo bassa la squadra per ampi tratti della sfida. Al tutto si aggiungono degli errori tecnici banali. La rete che sblocca la gara arriva a inizio secondo tempo con una splendida Rovesciata di Mascolo. Gesto tecnico applaudito da tutto il Guariglia per bellezza ed esecuzione. Dopo il gol Esposito cambia le carte in tavola: dentro Pascual, Natiello e Raimondi. Diventa un 4-2-4 prettamente offensivo. La musica però non cambia i delfini praticamente non tirano mai in porta salvo per due sbilenche conclusioni dalla distanza di Capozzoli. Con la quarta sconfitta consecutiva si chiudono le speranze dell’Agropoli. La vittoria del campionato purtroppo non è più un obiettivo dei delfini.

Enrico Serrapede

Co-ideatore di AgropoliSportMag, redattore presso Ubitennis e Cronache del Salernitano. Agropolese, chiaramente, marito e padre felice. 

Rispondi