Siamo già all’ultima spiaggia?

Domenica pomeriggio al Guariglia l’Agropoli affronterà il Nardò nello scontro tra ultime della classe. Le due squadre, però, arrivano alla sfida in maniera totalmente diversa. I delfini, in crisi di risultati e anche di organico, mentre i granata in risalita e con un mercato che ha comunque soddisfatto la piazza. I delfini in questa sessione, fino ad oggi, hanno ceduto Agate, Camara, Dampha e Tine mentre sono arrivati Matrone, Carrafiello e Mariani. Il Nardò invece ha ceduto il solo attaccante diciottenne Montaperto e ufficializzato gli arrivi dell’ex Agropoli Manfrellotti e del difensore ventisettenne Pantano dal mercato dal Budoni.

Come detto in precedenza le due compagini arrivano alla sfida in maniera totalmente diversa. Basti vedere il ruolino di marcia nelle ultime uscite. I delfini nelle ultime tre gare non hanno portato a casa nemmeno un punto inanellando le sconfitte con Casarano, Cerignola e Brindisi. Discorso totalmente diverso per il Nardò che invece arriva ad Agropoli con una striscia di risultati utili proprio di tre gare maturata con la vittoria sulla Gelbison e i pareggi contro Altamura e Gladiator.

Per Procopio sarà una partita difficilissima anche e soprattutto per una squadra praticamente rinnovata con i nuovi arrivati da dover integrare in maniera frettolosa nelle dinamiche del campo. Il bravo mister farà il possibile e in queste settimane ha lavorato davvero duramente per raggiungere risultati che siano almeno accettabile per rincorrere la salvezza. Il tecnico però da solo non può nulla e occorre che la società faccia il resto. Per la settimana prossima dovrebbero essere pronti altri arrivi, almeno uno in difesa e la tanto attesa punta che manca ai delfini praticamente dall’inizio della stagione. C’è da fidarsi? Vedremo…

Enrico Serrapede

Co-ideatore di AgropoliSportMag, redattore presso Ubitennis e Cronache del Salernitano. Agropolese, chiaramente, marito e padre felice. 

Rispondi